News Prima Pagina

News Prima Pagina (6)

Torna Lunaria

Scritto da | Pubblicato in: News Prima Pagina |

Escursioni in battello elettrico sul Lago Superiore di Mantova
nelle notti di luna piena

Anche quest'anno, come tutte le estati da più di venticinque anni a questa parte, l'Associazione "Per il Parco" o.n.l.u.s. ripropone le tradizionali escursioni notturne in battello elettrico sul Lago Superiore di Mantova.
La più conosciuta, proposta ad ogni plenilunio, è LUNARIA che martedì 19 luglio e mercoledì 20 luglio offrirà ai partecipanti l'opportunità di godere dei riflessi argentei della luna sulle acque del lago nella quiete di una sera d'estate. A partire già dallo spettacolo del tramonto sul lago, si arriva al plenilunio scivolando dolcemente sull'acqua in mezzo ai canneti, là dove la magica atmosfera delle Valli fa da costante sfondo al silenzioso percorso della barca. Questi alcuni degli ingredienti delle escursioni in battello elettrico, accompagnate da una Guida Ambientale Escursionistica che guiderà i partecipanti alla scoperta di un ambiente unico nel suo genere.

ATTENZIONE NUOVO IMBARCO
Partenza ore 20:30 presso i Giardini di Belfiore (MN), via Mons. Martini, in prossimità del Ristorante "Il Rifugio"

Per partecipare è sempre necessaria la prenotazione all'Associazione "Per il Parco", tel. 0376/225724 oppure 333/5669382 o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

GIORNO29 a PARCOBALENO

Pubblicato in: News Prima Pagina |

 

 

 

 

 

GIORNO29

Imparare il Futuro

"Noi non siamo solo quel che mangiamo e l'aria che respiriamo.
Siamo anche le storie che abbiamo sentito, e le favole con cui ci hanno addormentati da bambini, i libri che abbiamo letto... la musica che abbiamo ascoltato e le emozioni che un quadro, una statua, una poesia ci hanno dato."
(T. Terzani)

Bosco Virgiliano è il più grande giardino della città. Si estende per 5 ettari di superficie a sud-est di Mantova, nei pressi di Porta Cerese. Fu istituito nel 1930, in occasione del bimillenario della nascita di Virgilio e venne progettato per ospitare tutte le specie botaniche citate dal poeta nelle sue opere. Il parco si è naturalizzato e inselvatichito con il passare degli anni, diventando l'habitat ideale per molte specie che vi si sono insediate.

Nel mezzo del parco di Bosco Virgiliano si trova un'area di circa 50.000 metri quadrati, comprensiva di un laghetto, dove aveva sede la colonia, una casa, le serre e gli spazi per le attività del CRES. Questo spazio, come il resto del parco, restò abbandonato per un lungo periodo e il Comune dismise progressivamente la produzione floreale per la città e fece chiudere le serre.

Negli anni '90 il WWF ha elaborato una proposta di recupero del bosco e per attuarla ha costituito l'Associazione Anticittà, alla quale è tutt'ora attribuita l'intera gestione dell'area e delle sue strutture. Le vecchie serre dismesse sono state trasformate in case per le farfalle. Gli spazi del parco, l'attuale Parcobaleno, ospitano diverse manifestazioni e iniziative, dai concerti alle attività per bambini ai circoli per gli anziani.

Alla fine degli anni '70 il World Watch Institute, il primo istituto dedicato all'analisi delle questioni globali, a partire da quella ambientale, lanciava un allarme sui limiti dello sviluppo attraverso un indovinello utilizzato nelle scuole francesi per insegnare la natura della crescita esponenziale:

In uno stagno c'è una foglia di ninfea. Ogni giorno il numero delle foglie raddoppia: due foglie il secondo giorno, quattro il terzo, otto il quarto e così via. "Se lo stagno si ricopre interamente di foglie il trentesimo giorno, quando sarà coperto per metà?". *

* Risposta: "Il ventinovesimo giorno"

Quello stagno è il nostro pianeta, già da tempo ricoperto per metà; il grosso rischio è che possiamo lasciarci sfuggire i segnali o interpretarli erroneamente, con la conseguenza catastrofica di non riuscire ad adattare in tempo utile il nostro stile di vita.

E' rimasto solo un giorno, quindi, per salvare il lago.


FILOSOFIA
Dagli anni '70 ad oggi molti sono stati gli approfondimenti riguardanti i pericoli insiti nei modelli di sviluppo in ogni campo (energetico, produttivo, agricolo, alimentare, economico, etc.) per cercare di indirizzare le scelte collettive verso modalità tali da permettere un futuro al genere umano. L'ultimo e forse il più emblematico circa la gravità ma anche l'indifferenza - pratica - con cui è stato accolto, è il lavoro di Al Gore sui cambiamenti climatici.
Un elemento costante presente in tutti gli studi/appelli per un indispensabile correzione di rotta della società ormai globalizzata, è il ruolo chiave dell'apprendimento. "Imparare ad imparare" diventa sempre più urgente in un mondo che mette a disposizione quantità inimmaginabili di dati e informazioni alle quali non si riesce dare una chiave interpretativa. Le vecchie generazioni, legate a concezioni del mondo consolidate in periodi storici precedenti alla situazione in cui ci veniamo a trovare oggi, non aiutano le nuove a distinguere tra accumulo ed interpretazione di tali informazioni.
Dopo un periodo di recepimento di tali tematiche un po' a tutti i livelli, ma in modo abbastanza superficiale, a cavallo tra gli anni '80 e il duemila, è seguito un lento processo di rimozione e disattenzione, quasi che le scadenze ipotizzate fossero state "prorogate" e nonostante segnali inequivocabili di punti di cedimento sia a livello ambientale che sociale ed economico.

Il Centro di Educazione Ambientale PARCOBALENO, nell'ambito dei suoi scopi istitutivi, intende rilanciare questi contenuti nello stile che contraddistingue il lavoro svolto sinora. La proposta didattica che ne scaturisce mira a riunire tematiche interdisciplinari, tutte collegate ad una visione della complessità come elemento fondamentale per l'apprendimento innovativo. Il sottotitolo "Imparare il futuro" ne definisce la direzione: abbiamo bisogno di modi di apprendere adeguati al mondo complesso, per poterci appropriare di modalità di risposta rapida e non banale verso i grandi quesiti del momento e del futuro, per i quali l'attuale modello di apprendimento non offre strumenti, essendo legato ancora ad una concezione del mondo derivata dal modello meccanicistico.

Un apprendimento mai univoco, ma che consente punti di vista diversi per i quali l'esperienza diretta è la guida.
"C'è sempre un altro modo": è il motto con cui in questi anni Parcobaleno, con l'Associazione "Per il Parco" ONLUS, ha proposto una interpretazione di didattica innovativa apprezzata dentro e fuori la cerchia della città.

MACROAREA BIODIVERSITÀ

UN MONDO A SEI ZAMPE
indagine sugli Insetti

LICHENI IN CAMPO
alla scoperta dei licheni di Parcobaleno, per capire la qualità dell'aria della città

RAPACI
scoprire il mondo degli uccelli con l'aiuto degli esemplari del Centro di recupero Fauna Selvatica

IL BOSCO DELLA CITTÀ
la storia e la varietà delle piante di Bosco Virgiliano

LE PIANTE IN PUNTA DI DITA
scoprire i vegetali: un'esperienza sensoriale a tutto campo

LE PIANTE SOTTO LA LENTE
cosa nascondono foglie e fiori? Osservazioni di campioni al microscopio

LA FOTOSINTESI, UN GIOCO PER CAPIRE
un meccanismo senza più segreti

PESCEBALENO
un piccolo laghetto e un pescatore appassionato per scoprire insieme il mondo dei pesci

MACROAREA AMBIENTE

LA SPAZZABATTAGLIA
un'agguerrita sfida all'ultimo... rifiuto! Chi vincerà?

GUERRA E PACE LIQUIDA
depurazione tradizionale e fitodepurazione a confronto

IMPARARE LA TERRA
uno sguardo d'insieme alla geologia del nostro pianeta

QUI SI TREMA!
terremoti, tettonica e vulcanismo: quando la Terra si scatena

PERDIAMOCI!
orientarsi: leggere i segni della natura, tra terra e cielo

IL NOSTRO POSTO NEL COSMO
oltre l'atmosfera terrestre alla scoperta del Sistema Solare, delle stelle e dei pianeti

MACROAREA UOMO

ORTOBALENO
là dove nasce il cibo, a contatto con la terra: esperienze nell'orto

PANE, BURRO E MIELE
farina e lievito, panna, fiori: mani in pasta per scoprire attraverso il cibo il concetto di trasformazione

TUTTI A TAVOLA
insieme per preparare la tavola e mangiare consapevolmente

ARTEBALENO
la natura come fonte di ispirazione artistica

IL BOSCO DELLE PAROLE PERDUTE
nel Bosco dedicato a Virgilio, ritrovare le parole perdute, o addormentate fra le pagine dei libri

ZOODIZIONARIO
a Parcobaleno tutto è possibile! Anche diventare naturalisti alla ricerca di animali che vivono nella fantasia...

TECNOBALENO
sperimentare l'uso di strumenti semplici per verificare da piccoli... quello che si dovrà sapere da grandi!

L'ARMONIA DEL MOVIMENTO
praticare discipline di armonizzazione tra corpo e mente, per sviluppare consapevolezza

PICCOLI MOMENTI DI PAUSA
ascoltare il silenzio: rilassamento e distensione attraverso l'uso del corpo

CANTABALENO
unire le voci per produrre melodie: un piacevole esercizio nella natura per imparare a lavorare insieme

Le attività sono finanziate da Parcobaleno per le scuole del comune di Mantova.
Per le altre scuole: mezza giornata (max.2 attività) € 5 a partecipante; giornata intera (fino a 3-4 attività) € 7 a partecipante.
Possibilità di pranzare al sacco oppure, a richiesta, pasto caldo BIO a pagamento.


La città di Mantova custodisce nei suoi Musei, Fondazioni, Scuole, Istituti e dimore private collezioni e reperti scientifici di pregio riferibili al periodo tra il '700 e l'800, oggi in gran parte non visibili al pubblico. La finalità generale che il progetto persegue è agevolare la soluzione di tre fondamentali problemi relativi all'accesso (al fine di rendere più democratica la conoscenza del patrimonio), alla partecipazione (per coinvolgere pubblici differenziati nelle politiche culturali), alla rappresentazione (per la costruzione e diffusione di narrative alternative e plurali).

Il progetto si prefigge 2 macro obiettivi:

1) Potenziare la conoscenza del patrimonio culturale di Mantova attraverso:

la catalogazione e sistematizzazione delle collezioni naturalistico-scientifiche del '700 e '800 conservate presso la Biblioteca Teresiana, l'accademia Nazionale Virgiliana, Il Liceo Ginnasio Virgilio, ove possibile con inserimento in SIRBEC;
il raccordo di tutte le collezioni naturalistico/scientifiche rese disponibili dai soggetti della rete mediante mappatura e la costruzione di un elenco ragionato delle risorse disponibili in città con nucleo centrale dedicato alle collezioni scientifico/naturalistiche e un corollario che indichi possibili connessioni con reperti o fondi di diversa tipologia;
la creazione di un percorso culturale nuovo avente come filo conduttore il patrimonio scientifico e naturalistico della città che evidenzi la presenza di diverse collezioni in diversi luoghi e segnali le occasioni di visita e fruizione;
lo sviluppo di percorsi didattici multimendiali per valorizzare forme di comunicazione museale interattive e approcci critici alle collezioni per favorire nel pubblico la presa di coscienza del patrimonio come veicolo di appartenenza, dialogo e conoscenza;

2) Aumentare le occasioni di fruizione del patrimonio storico/architettonico mediante la riqualificazione dei luoghi della cultura, attraverso:

interventi di riqualificazione realizzati negli Istituti di cultura per adeguamenti e allestimento di nuovi spazi da dedicare all'esposizione a rotazione delle collezioni oggetto del progetto;
costituzione di una cabina di regia tra enti e associazioni in modo da permettere una fruizione continua del vastissimo patrimonio materiale e immateriale oggetto della ricognizione, con particolare attenzione al pubblico delle scuole del territorio;
lo scambio di esperienze e approcci tra professionalità operanti nei musei, negli istituti scolastici, nelle università e nelle associazioni rappresentative dei pubblici attuali e potenziali dei musei.

Il progetto si articola in 4 azioni principali:

A.1 RICOGNIZIONE E CATALOGAZIONE DELLE COLLEZIONI

Si tratta di una azione di ampia ricognizione di tutte le collezioni naturalistico scientifiche presenti in città di cui la rete dei partner dispone o cui possa avere accesso per la costruzione di una mappatura generale, cui seguiranno interventi specifici di analisi e catalogazione dei reperti conservati in 3 diversi luoghi della città con conseguente inserimento nei DB regionali e nazionali, ove possibile.

A.2 ALLESTIMENTO E RIQUALIFICAZIONE DEI LUOGHI

Si tratta di una azione che prevede interventi strutturali di ammodernamento, adeguamento delle sale espositive e di infrastrutturazione tecnologica e digitale di alcuni edifici che saranno ricompresi nel percorso di fruizione fisica delle collezioni (Accademia Nazionale Virgiliana, Biblioteca Teresiana e Torre dell'Orologio). L'azione renderà disponibili sale e luoghi di esposizione per la valorizzazione dei reperti naturalistico/scientifici.

A.3 ATTIVAZIONE DELL'ITINERIARIO CULTURALE E PERCORSO MULTIMEDIALE

Si tratta di attività che mirano alla costruzione del filo rosso di connessione tra collezioni, singoli reperti e luoghi in cui sono conservati che possa guidare il pubblico ad una fruizione approfondita del patrimonio oggetto del progetto. Il progetto mira prima di tutto alla costruzione di molteplici percorsi virtuali che consentano di fruire delle collezioni e dei singoli beni anche in caso di impossibilità ad accedere fisicamente ai beni per cattivo stato di conservazione, fragilità intrinseca, vastità del numero di pezzi potenzialmente disponibili. L'utilizzo di nuove tecnologie e apparati multimediali consentirà al pubblico esperienze di fruizione sempre diverse.

A.4 ATTIVITA' DI COMUNICAZIONE E PUBBLICIZZAZIONE

Questa azione descrive gli interventi in programma per la adeguata documentazione, promozione e valorizzazione delle attività previste dal progetto, con particolare attenzione all'uso integrato dei nuovi media e social media.

 

Per maggiori info visita il sito www.mantovacollections.it

MASTeR

Scritto da | Pubblicato in: News Prima Pagina |

MASTeR – Mantova Ambiente, Scienza, Tecnologia e Ricerca" è un Laboratorio interattivo permanente, a cui possono accedere tutti: docenti, studenti e cittadini, in un'ottica di promozione e sviluppo delle attività legate all'Educazione e alla Formazione Scientifica.


ATTIVITÀ DIDATTICHE

I laboratori, che prevedono una parte teorica e una parte pratica, hanno la durata di due ore; devono essere concordati e prenotati con l'ufficio informazioni.

tel e fax 0376225724  cell. 3335669382   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Le attività saranno svolte presso MASTeR, Piazza S. Isidoro, 5 - Quartiere Virgiliana - Frassine, Mantova.
Il costo è di € 80,00 a classe. Il pagamento deve essere effettuato al momento della prenotazione, tramite bollettino postale CCP 11027463, intestato ad Associazione "Per il Parco" onlus - Via Portici Broletto, 22 - 46100 Mantova.

MASTeR "TAKE AWAY"
Il MASTeR nella tua scuola!
Attività di laboratorio a scuola, durata due ore, costo € 100,00 per la Provincia di Mantova, fuori provincia costi da concordare.

Destinatari:
Scuola dell'Infanzia
Scuola Primaria
Scuola Secondaria di primo grado
Scuola Secondaria di secondo grado

Le diverse attività, suddivise in aree per facilitare la consultazione, sono adattate all'età dei partecipanti. La maggior parte dei percorsi è strutturata per evidenziare anche alcuni aspetti trasversali, come la storia della scienza e del pensiero scientifico e l'educazione alla sostenibilità.
Il nostro staff è a disposizione per consigli e suggerimenti per la scelta dell'attività.

AREA FISICA
Muoversi, muoversi!
La situazione si riscalda...
Siamo sotto pressione.
Attrazione fatale? Il magnetismo
Ci danno una mano con un braccio: le leve
Se si trasforma l'utilizzo: ENERGetica
Un carico di cariche...
Pile, fili, lampadine
Sotto tutti i punti di luce

AREA CHIMICA
Lo scienziato in dispensa: la chimica negli alimenti
Poly-PET: il pianeta dei polimeri
pH del cavolo!

AREA LOGICO-MATEMATICA
A tutto Tangram
Matelandia
Caccia ai numeri!
Costruiamo! Dal ponte alle strutture complesse
Le simmetrie e gli specchi
Giochiamo con i numeri
Geometria come per magia

AREA SCIENZE DELLA TERRA
Dal Big Bang alla Via Lattea
Il Sistema Solare
Sole-Terra-Luna
Racconti di stelle: viaggio tra le costellazioni
Storia delle Esplorazioni Spaziali: dallo Sputnik a Marte
Che Tempo fa?: introduzione alla Meteorologia
La Forma delle Nuvole
Uragani, cicloni & C.
Luci dalla Terra: i Minerali
Le Rocce: i pilastri della Terra
Il mondo in un granello di sabbia
Un pianeta in trasformazione: Terremoti e Vulcani

AREA CARTOGRAFIA
Mappe, carte e orientamento
Storia della Cartografia: dai graffiti al GPS

AREA ACQUA
Liquide esperienze: tensione superficiale e capillarità
Reti d'acqua
Acqua come risorsa
Il mondo delle bolle

AREA BOTANICA
Il mondo in una foglia: la fotosintesi
Investigatori verdi: sistematica e classificazione
Un giorno da botanici: introduzione al mondo vegetale
Officina vegetale: quando l'uomo usa le piante

AREA ZOOLOGIA
Animalia
Biodiversità: Pianeta Terra
Animali da record
Riconoscili al volo!
Fuori di becco: chiacchiere e attività su penne e piume
I segreti del Germano: ambienti ed adattamenti
Ecosistemiamoli! Le catene alimentari, gli ecosistemi e le relazioni tra i viventi
Etologia: l'ochetta Martina
Orrende meraviglie: gli insetti

AREA SENSORIALE e CORPO UMANO
Bizzarre percezioni
Ad occhi aperti: attività sulla vista
Orecchie tese: viaggio nel mondo dei suoni
A luce spenta: attività sul tatto
In punta di naso: alla scoperta degli odori
La macchina uomo: dentro all'essere umano
La macchina uomo: come funziona?
Mangia la foglia! Educazione alimentare e consumo sostenibile

AREA EVOLUZIONE
In viaggio con Darwin
Impronte dal passato: i fossili
Dinosauri da PAURA!
Il gioco dell'estinzione

AREA TECNOLOGIA
Ricreando: separa, recupera, ricicla
Dalla materia prima all'oggetto: il viaggio dell'energia
Il gioco del riciclo!
Come funziona? Alla scoperta degli oggetti tecnologici d'uso quotidiano
Smonta e recupera
TermoMASTeR

AREA LINGUISTICA
La Scienza delle parole, parole di Scienza
Giochiamo con le lettere

 

 

 

 

 

 

Attività anno scolastico 2016 - 2017

Scritto da | Pubblicato in: News Prima Pagina |

ITINERARI NATURALISTICI


Visite guidate a piedi, in bicicletta e in barca a propulsione elettrica anche per gruppi di adulti. I costi sono a partecipante e sono esenti IVA, non sono compresi i biglietti d'ingresso e gli eventuali diritti di prenotazione dei Musei.
Per maggiori dettagli e tariffe potete visitare il sito www.perilparco.com

Escursioni nel PARCO DEL MINCIO
Dove non indicato diversamente le escursioni sono a piedi su percorsi non impegnativi. Itinerari combinabili.
Riserva Naturale di Castellaro Lagusello € 5,50
Bosco Bertone € 3,50 + biglietto d'ingresso
Bosco della Fontana € 3,50
Parco della Scienza € 3,50
Riserva Naturale delle Valli del Mincio € 5,50 solo escursione in barca; € 7,00 con attività di educazione ambientale
Oasi naturalistica "Le Ghiaie € 7,50" escursione in barca e passeggiata naturalistica
"Parcobaleno", Bosco Virgiliano € 5 mezza giornata, € 7 giornata intera (solo scuole fuori comune MN e fuori provincia MN)
Museo etnografico di Rivalta sul Mincio € 3,50 + biglietto d'ingresso
Museo diffuso "Conca del Bertazzolo" Governolo € 3,50 + biglietto d'ingresso

Escursioni nel PARCO OGLIO SUD
Torbiere di Marcaria € 5,00
Lanche di Gerre Gavazzi e Runate € 5,00

ITINERARI STORICO-ARTISTICI
Mantova dal medioevo alle signorie (Centro Storico) € 4,00
Palazzo Ducale € 4,00
Palazzo Te € 4,00
La Collezione Egizia di Palazzo Te € 4,00
Il Museo archeologico di Mantova € 4,00
Mantova e i luoghi dell'acqua € 4,00

 

EDUCAZIONE AMBIENTALE

SENTIERI PER CRESCERE


36 progetti didattici di educazione scientifica e ambientale
Il metodo migliore per avvicinarsi al mondo delle scienze naturali è sperimentare.
Questa è la finalità dei percorsi di educazione scientifica e ambientale proposti dalla ns. Associazione, che invitano i ragazzi a scoprire "da protagonisti" i diversi aspetti del mondo scientifico.
I progetti sono ricchi di spunti per argomenti da sviluppare in classe, attività pratiche e manuali con cui approfondire i temi ed escursioni in ambiente per toccare con mano il mondo naturale.
Gli argomenti trattati in classe e le attività pratiche vengono adattate a seconda della fascia d'età a cui sono rivolte le proposte. Si prevedono incontri in classe della durata di 2 ore ed escursioni di durata variabile a seconda dell'itinerario.
Aree tematiche : Astronomia, Geologia, Sostenibilità, Chimica, Fisica, Energia, Zoologia, Botanica, Educazione alimentare
Per i dettagli di ogni singolo progetto vedere il sito www.perilparco.com

 


GIORNO 29 - Imparare il futuro


la complessità come elemento fondamentale per l'apprendimento innovativo
Insetti, fotografia, arte, cucina, orienteering, licheni, fitodepurazione, jujitsu, yoga, musica, lessico, alcuni dei temi inseriti nel progetto e interpretati alla luce della complessità.
La proposta è anche "residenziale", con attività dalla mattina al primo pomeriggio ed eventuale fornitura di pranzo Bio.
Sono previsti percorsi protetti Pedibus e Bicibus per raggiungere Parcobaleno.
Ogni classe partecipante potrà lasciare una propria "produzione" a Parcobaleno, una traccia del suo passaggio per quelli che seguiranno.
www.parcobaleno.it

COOP-EDUCAZIONE AL CONSUMO CONSAPEVOLE


Coop non impartisce lezioni, ma propone animazioni, incontri in cui i ragazzi, insieme ai loro insegnanti, interagiscono tra loro, fanno esperienze, pongono domande e cercano risposte. Ecco perché il punto vendita, durante l'anno, funziona anche da laboratorio didattico, spalancando i suoi spazi per i bambini della scuola dell'infanzia fino ai ragazzi delle scuole superiori. È nella storia e nei valori della cooperazione che si trova il senso di questo impegno socio-educativo.
E da quest'anno alcuni laboratori tematici si terranno anche presso la Libreria Coop-Nautilus di Mantova.
www.e-coop-it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

EDUCAZIONE SCIENTIFICA


MASTeR
Mantova Ambiente, Scienza, Tecnologia e Ricerca
MASTeR è un Laboratorio interattivo permanente, a cui possono accedere tutti: docenti, studenti e cittadini, in un'ottica di promozione e sviluppo delle attività legate all'Educazione e alla Formazione Scientifica.
Si trova a Mantova, zona Virgiliana-Frassino, Piazza S. Isidoro, 5.
I laboratori, che prevedono una parte teorica e una parte pratica, hanno la durata di circa due ore; devono essere concordati e prenotati con l'ufficio informazioni. Il costo è di € 80,00 a classe.
In alternativa: MASTeR Take Away, il MASTeR viene a scuola!
Attività di laboratorio a scuola, durata due ore, costo € 100,00 per la Provincia di Mantova (fuori provincia costi da concordare).
www.mastermantova.org Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PROGETTI DIDATTICI E LABORATORI SCIENTIFICI

Il metodo migliore per avvicinarsi al mondo delle scienze naturali è sperimentare. Questa è la finalità dei percorsi di educazione scientifica e ambientale proposti di seguito, che invitano i ragazzi a scoprire “da protagonisti” i diversi aspetti del mondo scientifico. I progetti sono ricchi di spunti per argomenti da sviluppare in classe, attività pratiche e manuali con cui approfondire i temi ed escursioni in ambiente per toccare con mano il mondo naturale. I laboratori offrono un approccio divertente per conoscere l'ambiente in cui viviamo o per muovere i primi passi nell’affascinante mondo della scienza. Gli argomenti trattati in classe e le attività pratiche vengono adattate a seconda della fascia d’età a cui sono rivolte le proposte. Si prevedono incontri in classe della durata di 2 ore ed escursioni di durata variabile a seconda dell’itinerario. Gli insegnanti interessati possono contattarci telefonicamente per maggiori dettagli al riguardo.

 1) I PIÙ BELLI DEL REAME

creature belle e brutte

Destinatari: Scuola dell’Infanzia

Obiettivi generali: Partendo dalla naturale propensione dei bambini alla ricerca del bello, scopriamo insieme le “doti nascoste” di animali dall’aspetto... insolito. Il progetto fornisce lo spunto per attività di osservazione, immedesimazione,manipolazione e psicomotricità.

1°incontro: animali di terra
2° incontro: animali d’acqua
3° incontro: animali d’aria
 
2) LA STORIA DI FARFOLIO
la carta riciclata per i più piccoli
Destinatari: Scuola dell’Infanzia
Obiettivi generali: Partendo dalla storia di Farfolio comprendiamo il ciclo della carta e realizziamo fogli di carta riciclata per poter creare o decorare biglietti, libri e piccoli oggetti.
 
1° incontro: la storia di Farfolio, i diversi tipi di carta e la preparazione
2° incontro:prepariamo i fogli di carta “nuova”
 
3) LE AVVENTURE DI ONDINA
alla scoperta dell’elemento acqua
Destinatari: Scuola dell’Infanzia
Obiettivi generali: La storia di Ondina accompagnerà i bambini, attraverso giochi e semplici esperienze, alla conoscenza dell’elemento acqua: proprietà, caratteristiche e importanza saranno affrontate in modo divertente ma allo stesso tempo scientifico.
 
1° incontro: scopriamo l’acqua con Ondina
2° incontro: giochiamo con l’acqua
3° incontro: zampilli, barchette, ecc. Alla scoperta delle proprietà dell’acqua.
 
4) CHI C’È NEL NIDO?
un sguardo al mondo degli uccelli
Destinatari: Scuola dell’Infanzia Il memory, le sagome, i canti e i nidi degli uccelli delle nostre zone, per conoscere meglio i nostri piccoli amici.
 
1° incontro: becchi e zampe… com’è fatto un uccello?
2° incontro: dentro il nido
3° incontro: il gioco delle migrazioni
Escursione in battello elettrico sul Lago Superiore di Mantova
 
 5) CHE SENSO HA?
leggiamo il mondo con i nostri sensi
Destinatari: scuola dell’Infanzia
Obiettivi generali: Alla scoperta di quattro dei sensi più usati dai piccoli, con giochi e attività manuali.
 
1°incontro: Vista
2° incontro: Udito
3° incontro: Tatto e Olfatto
N.B. Del senso del gusto si parlerà brevemente in quanto non è consentito far assaggiare nulla ai bambini.
 
 6) IL PICCOLO UOMO
la scoperta del nostro corpo dentro e fuori
Destinatari: scuola dell’Infanzia
Obiettivi generali: giochiamo insieme per scoprire come siamo fatti e cosa sappiamo fare.
 
1° incontro siamo fatti così!
2° incontro il nostro corpo nello spazio
3° incontro le percezioni: attività sensoriali
 
7) ALBA, NUFFY E TRIGOLINO
alla scoperta del mondo vegetale
Destinatari: scuola dell’Infanzia
Obiettivi generali: Una fiaba per avvicinare i bambini al mondo della botanica attraverso racconti, giochi, schede e disegni.
 
1° incontro com’è fatta una pianta?
2° incontro come si adatta una pianta ai diversi ambienti?
3° incontro le piante nella vita quotidiana dell’uomo
 
8) “IL TROVATORE” D’ACQUA La Mantova dell’UNESCO per i più piccoli
Destinatari: Scuola dell’Infanzia
Obiettivi generali: far conoscere il legame tra la città e l’acqua con la mediazione di un personaggio-narratore che coinvolgerà i bambini durante percorso.
Un’antica mappa, uno strano strumento ‘cerca-acqua’ e un personaggio misterioso – una sorta di pellegrino d’altri tempi - che chiederà aiuto ai bambini per trovare il prezioso elemento in città, tra antiche fontane e corso del Rio. Questi gli ingredienti del percorso didattico focalizzato sull’ancestrale legame di Mantova con l’acqua, che si snoda a piedi tra le principali piazze del centro storico e si conclude con un breve giro in scuolabus per contemplare i laghi di Mantova.
 
9) I QUATTRO ELEMENTI
giochiamo con la materia fondamentale (aria, acqua, terra e fuoco)
Destinatari: Scuola dell’Infanzia; Scuola Primaria, classi I e II
Obiettivi generali: partendo dalla narrazione di racconti e dal confronto con le esperienze dei bambini si arriva alla scoperta e manipolazione dei diversi materiali favorendo lo sviluppo sensoriale.
 
1° incontro Giochiamo con l’ARIA.
2° incontro Attività ed esperimenti con l’ACQUA.
3° incontro Il FUOCO: un elemento importante.
4° incontro A contatto con la TERRA.
Escursione Percorso in ambiente alla scoperta dei quattro elementi.
 
10) HAI PAURA DEL LUPO CATTIVO?
mettiti nei suoi panni!
Destinatari: Scuola primaria, classi II e III
Obiettivi generali: conoscere e rivalutare con un approccio “ecologico” alcuni animali, protagonisti di storie, favole o leggende, che tradizionalmente rivestono le parti dei cattivi, malvagi o ripugnanti. Attraverso l’ascolto di narrazioni, la drammatizzazione, l’identificazione dei ruoli, la fantasia e la creatività i bambini sono invitati a conoscere più a fondo la vera vita di questi animali.
 
1° incontro il rospo
2° incontro il serpente
3° incontro il pipistrello
4° incontro il lupo
Escursione Percorso in ambiente
 
11) CARTONI, BOTTIGLIE E… GIOCHI
recupero e riutilizzo di materiali
Destinatari: Scuola Primaria
Obiettivi generali: sensibilizzare i bambini al problema dell’inquinamento partendo dal recupero dei materiali usati.
 
1° incontro Semplice introduzione sull’importanza del riuso dei materiali; realizzazione di giocattoli con materiali di recupero.
2° incontro Materiali naturali e materiali di scarto: costruzione di strumenti musicali.
3° incontro Partendo da un oggetto usato si reinventa la sua funzione rendendolo nuovamente utilizzabile.
 
12) LE CINQUE CHIAVI
i 5 sensi per conoscere il mondo
Destinatari: Scuola Primaria, classi I e II
Obiettivi generali: imparare a leggere la realtà utilizzando e affinando i cinque sensi, vere e proprie chiavi di apertura per la conoscenza del mondo, fatto di odori e profumi, colori, luci, ombre, segni e forme, suoni e silenzi.
 
1° incontro La vista: vedere, guardare, osservare; illusioni ottiche e punti di vista; il “taumatropo”
2° incontro L’udito: suono o rumore? Strumenti musicali da tutto il Mondo. Costruiamo la nostra “orchestra”.
3° incontro Il tatto: le scatole magiche; leggiamo il Braille, i quadri tattili;
4° incontro Il gusto e l’olfatto: salato o dolce? profumato o speziato? impariamo a distinguere sapori e odori. Escursione Percorso in ambiente articolato in tappe successive ognuna delle quale prevede un’attività ludica e di scoperta di uno dei cinque sensi.
 
13) CACCIA AI NUMERI
alla scoperta delle diverse forme dei numeri
Destinatari: Scuola Primaria, classi I e II
Obiettivi generali: travestiti da pirati, scopriremo le storie celate dietro ai numeri
 
1° incontro cerca il doblone, arruolati si parte!
2° incontro spade e forzieri, all’arrembaggio!
 
14) DA FOGLI A FOGLI creiamo un libro con la carta riciclata
Destinatari: Scuola Primaria
Obiettivi generali: imparare come da un foglio di carta usato si possa ricreare materiale nuovo con cui lavorare ancora, risparmiando così alberi ed energia.
 
1° incontro Cosa c’è dietro un foglio di carta? Partendo dalle conoscenze dei bambini si ripercorre in breve il processo di produzione della carta per comprendere quanto sia importante non sprecarla. Coinvolgimento dei bambini nell’ideazione di un racconto da scrivere e illustrare sul “loro” libro.
2° incontro Facciamo insieme la carta riciclata.
3° incontro Cominciamo a scrivere e disegnare il nostro racconto sui “nuovi” fogli.
4° incontro Completiamo e rileghiamo il nostro libro.
 
15) GUARDA IL BECCO E POI LE ZAMPE
introduzione al birdwatching
Destinatari: Scuola Primaria e Secondaria di 1° grado
Obiettivi generali: guidare i ragazzi attraverso l’osservazione e il gioco al riconoscimento degli uccelli e dei loro canti.
 
1° incontro Introduzione. I principali indizi per riconoscere “a colpo d’occhio” i nostri amici con penne e piume. Impariamo a risalire dall’osservazione delle caratteristiche di un uccello (dimensioni, zampe, becco, ecc.) all’ambiente in cui vive.
2° incontro Attività ludiche per riconoscere gli uccelli delle nostre zone, dai più comuni ai meno “famosi”, e i loro canti.
3° incontro Laboratorio di costruzione di mangiatoie o di sagome di uccelli.
Escursione: Escursione in battello elettrico nella Riserva Naturale delle Valli del Mincio con attività di osservazione e riconoscimento per verificare dal vivo la propria abilità nel birdwatching. oppure. visita guidata alla Riserva Naturale delle Torbiere di Marcaria (MN).
 
16) GOCCIA A GOCCIA
le proprietà dell’acqua
Destinatari: Scuola Primaria e Secondaria di 1° grado
Obiettivi generali: approfondire la conoscenza di uno degli elementi più comuni ma anche più preziosi per la nostra vita.
 
1° incontro Giochiamo con le gocce: esperienze su tensione superficiale e capillarità.
2° incontro Subacquei e fontane: gli effetti della pressione.
3° incontro Partendo dalle esperienze dei bambini scopriamo “come” e “dove” si può trovare l’acqua e seguiamo il suo percorso con l’aiuto di un modello tridimensionale.
Escursione: Esplorazione diretta di un ambiente acquatico.
 
 
17) A PRANZO CON… ricerca sulle catene alimentari
Destinatari: Scuola Primaria, classi III, IV e V, Scuola Secondaria di 1°grado
Obiettivi generali: guidare i ragazzi a scoprire le catene alimentari e i flussi di energia di ambienti familiari e a capire la fitta rete di legami fra tutte le componenti di un ecosistema.
 
1° incontro “Tanti anelli per una catena”: attività ludica sulle catene alimentari e gli equilibri in natura.
2° incontro Riflessione e discussione sugli effetti delle variazioni dei singoli componenti di un ecosistema, costruiamo da soli una catena alimentare.
3 °incontro Laboratorio: costruzione di mobiles che rappresentino le catene alimentari.
Escursione Attività ludico-didattica sulle catene trofiche e i flussi di energia: verifica in natura di quanto appreso in aula.
 
18) DEDICATO ALLE PIANTE
introduzione alla botanica
Destinatari: Scuola Primaria, classi III, IV e V; Scuola Secondaria di 1° grado
Obiettivi generali: avvicinare gradualmente i ragazzi alla scoperta del mondo vegetale.
 
1° incontro “Carta d’identità di un albero”: partendo dall’esperienza e dalle conoscenze dei ragazzi, si arriva a definire com’è fatto un albero e quali sono i “segni particolari” che ci permettono di riconoscere le piante più comuni delle nostre zone.
2° incontro Come “funzionano” le piante. La fotosintesi: un gioco per capire; gioco di ruolo in cui i bambini diventano protagonisti.
3° incontro Osservazione al microscopio.
Escursione Escursione in ambiente con attività di rilevamento e classificazione.
 
19) IL FIUME (I parte)
dall’Adamello alle Valli del Mincio
Destinatari: Scuola Primaria, classi III, IV e V, Scuola Secondaria di 1° grado
Obiettivi generali: si va alla scoperta del Mincio seguendo il suo percorso a partire dall’origine sull’Adamello. Dopo l’intervento introduttivo, un’escursione è dedicata al Sarca e allo studio dell’ambiente di montagna, l’altra alla Riserva Naturale delle Valli del Mincio.
 
1° incontro Introduzione agli ambienti naturali attraversati dal Sarca e dal Mincio, dall’Adamello alle porte di Mantova. 1° uscita Escursione sull’Adamello (Val di Genova) con attività di osservazione del fiume e dell’ambiente di montagna.
2° uscita Escursione in battello elettrico nella Riserva Naturale Valli del Mincio con attività di osservazione e rilevamento delle caratteristiche dell’acqua e delle flora e fauna del fiume.
 
 20) IL FIUME (II parte)
dalle Valli del Mincio al Delta del Po
Destinatari: Scuola Primaria, classi III, IV e V, Scuola Secondaria di 1° grado
Obiettivi generali: continuiamo a seguire il Mincio nel suo viaggio verso la foce, dalle Valli alla confluenza nel Po, proseguendo poi il nostro percorso fino al ricchissimo ambiente del Delta. Per chi avesse già effettuato la I parte, il percorso può iniziare con la visita alle conche di navigazione di Governolo.
 
1° incontro Introduzione agli ambienti naturali attraversati dal Mincio e dal Po, da Mantova all’Adriatico.
1° uscita Escursione in battello elettrico nella Riserva Naturale Valli del Mincio con attività di osservazione e rilevamento delle caratteristiche dell’acqua e della flora e fauna del fiume oppure (per chi l’avesse già effettuata), visita alle conche di navigazione di Governolo.
2° uscita Escursione al Delta del Po con attività di osservazione del fiume e dell’ambiente costiero.
 
21) IL TESORO NEL SACCO
ecologia, riciclaggio e consumo responsabile
Destinatari: Scuola Primaria, classi III, IV e V, Scuola secondaria di I° grado
Obiettivi generali: scoprire assieme ai ragazzi la “storia” dei rifiuti, dalla produzione allo smaltimento: quanta energia si spende per distruggerli e quanta per riciclarli. Guidare i ragazzi all’adozione di comportamenti sostenibili.
 
1° incontro Carta, plastica, alluminio e vetro: dalle materie prime allo smaltimento dei rifiuti: un gioco per capire cosa possiamo fare per risparmiare energia e ridurre l’inquinamento.
2° incontro Riflessione su come i nostri comportamenti sono in grado di influenzare il futuro di specie animali e vegetali particolarmente delicate.
3° incontro Realizzazione di oggetti costruiti con materiali di recupero. Escursione: visita all’impianto SIEM di Pieve di Coriano o Ceresara
 
22) PIOVERÀ?
laboratorio di meteorologia
Destinatari: Scuola Primaria, classi IV e V; Scuola Secondaria di 1° grado
Obiettivi generali: la realizzazione di semplici strumenti per l’osservazione del clima fornisce lo spunto per lo studio e la comprensione dei fenomeni atmosferici.
 
1° incontro L’atmosfera, le nuvole, le precipitazioni: costruzione del pluviometro.
2° incontro Alta e bassa pressione: il barometro.
3° incontro Fronti caldi e fronti freddi: i venti. Costruzione di anemoscopio, rosa dei venti e anemometro per completare la nostra stazione meteo.
Escursione Visita al “Museo del Cielo e della Terra” di S. Giovanni in Persiceto (BO).
 
23) TOPOGRAFI SI DIVENTA
leggere ed interpretare le carte
Destinatari: Scuola Primaria, classi III, IV e V; Scuola Secondaria di 1° grado
Obiettivi generali: apprendere i vari metodi di rappresentazione della Terra e le basi per la lettura e interpretazione delle carte.
 
1° incontro Dal mappamondo alle carte geografiche: sperimentiamo come nascono le proiezioni cartografiche.
2° incontro Il nostro mondo a colori: isoipse e tinte altimetriche per capire a che “livello” siamo.
3° incontro Dalle mappe alle rappresentazioni tridimensionali. Costruiamo i plastici dell’Adamello, del Lago di Garda e del Delta del Po. Escursione Mantova, la città e il suo fiume: ricostruiamo le tappe fondamentali dell’evoluzione della nostra città.
 
24) AMATA TERRA
un pianeta da scoprire
Destinatari: Scuola Primaria, classi III, IV e V; Scuola Secondaria di 1° grado
Obiettivi generali: avvicinare i ragazzi all’affascinante mondo della geologia e della paleontologia.
 
1° incontro La Terra, un pianeta in trasformazione. Con l’aiuto di modelli tridimensionali e di attività pratiche scopriamo insieme com’è fatto il nostro pianeta e come i fenomeni geologici lo rimodellano in continuazione.
2° incontro Le rocce e i minerali, osservazione diretta (a occhio nudo e al microscopio) di campioni provenienti da molto lontano e…da molto vicino.
3° incontro I fossili: un libro aperto sulla storia della Terra.
Escursione Escursione alla Riserva Geologica di Castell’Arquato (PC).
 
25) ORRENDE MERAVIGLIE
incontro ravvicinato con gli insetti
Destinatari: Scuola Primaria, classi III, IV e V Obiettivi generali: Alla scoperta di una parte poco gradita del mondo animale.
 
1° incontro Gli insetti e le loro abitudini.
2°incontro Gli insetti:ma quanti sono? (breve classificazione)
3° incontro I sensi degli insetti
 
26) ANIMALIA
il bello del diverso
Destinatari: Scuola Primaria, classi IV e V; Scuola Secondaria di 1° grado Obiettivi generali: Alla scoperta dei vari ambienti del nostro pianeta, vicini e lontani da noi, attraverso videopresentazioni, schede e giochi, per cogliere ed interiorizzare l’importanza della biodiversità.
 
1° incontro L’ambiente terrestre (fasce climatiche e altitudinali)
2° incontro L’ambiente acquatico (oceani, mari e acque dolci)
3° incontro L’ambiente aereo (chi vola... dall’Equatore al Polo)
 
27) STELLE,PIANETI & C.
laboratorio di astronomia
Destinatari: Scuola Primaria, classi IV e V; Scuola Secondaria di 1° grado
Obiettivi generali: fornire le prime basi per la conoscenza dell’Universo e del Sistema Solare.
 
1° incontro Cos’e una stella? Cosa la fa brillare? Come nascono i pianeti? Utilizzando diapositive, posters e modelli tridimensionali, andiamo alla scoperta dell’Universo intorno a noi.
2° incontro Miti e Leggende del cielo stellato. Sulle orme degli antichi, diventiamo anche noi “creatori di costellazioni”. Laboratorio di costruzione di semplici strumenti astronomici.
3° incontro Viaggio nel Sistema Solare: alla scoperta dei Pianeti e delle loro caratteristiche. Spazio alla fantasia: creiamo il nostro pianeta ideale.
Escursione Visita al Museo del Cielo e della Terra di S.Giovanni in Persiceto (BO).
 
28) MANGIA LA FOGLIA!
pensa a cosa mangi
Destinatari: Scuola Primaria, classi IV e V, Scuola Secondaria di 1° grado
Obiettivi generali: educazione alimentare, consumo responsabile ed educazione alla salute
 
1° incontro: Impariamo a conoscere e distinguere gli alimenti in base ai loro componenti poi, attraverso un gioco, aiutiamo Martino e Marcella, due bambini come noi, a organizzare la loro giornata alimentare.
2° incontro: Costruiamo insieme la piramide alimentare e poi confrontiamola con i risultati del gioco di Martino e Marcella. Mangiare sì, ma bisogna anche bere... analizziamo le etichette di diverse acque minerali.
3° incontro: Curiosiamo fra le etichette di merendine, biscotti, yogurt e altri cibi per scoprire cosa c’è dentro e come vengono cucinati e poi... impariamo a prepararci una sana e gustosa merenda! Infine uno sguardo all’ecologia degli imballaggi e al panorama di biologico, OGM, mercato equo e solidale.
 
29) LA MACCHINA UOMO
gli ingranaggi della vita
Destinatari: Scuola Primaria, classi IV e V, Scuola Secondaria di 1° grado
Obiettivi generali: introduzione all’anatomia e fisiologia del corpo umano
 
1° incontro: Guardiamoci dentro: un gioco/puzzle per capire come e di cosa siamo fatti.
2° incontro: Esperimenti per capire come funziona la macchina uomo: reazioni agli stimoli esterni, sensibilità della pelle, battito del cuore, lavoro dei muscoli. Infine costruiamo un modellino di polmone.
3° incontro: L’uomo è il risultato di una lunga evoluzione che ha coinvolto tutti gli esseri viventi. Ripercorriamo le tappe fondamentali di queste trasformazioni confrontando apparati e organi dei diversi vertebrati.
 
30) UNA FISICA... BESTIALE!
ci vuole energia per affrontare il mondo
Destinatari: Scuola Primaria, classi IV e V, Scuola Secondaria di 1° grado
Obiettivi generali: cogliere l’importanza dell’energia nelle esperienze quotidiane.
 
 
1° incontro Trottole e macchinine, piani inclinati e paracadutisti: facili esperimenti per scoprire divertendoci le forze che governano il mondo in cui viviamo
2° incontro Dalla prima macchina mai utilizzata all’emozione del volo.
3° incontro Elettricità, magnetismo, luce e calore: le innumerevoli forme dell’energia
Escursione Visita guidata al “Parco della Scienza” di Mantova.
 
31) LO SCIENZIATO IN DISPENSA
la magia quotidiana della chimica
Destinatari: Scuola Primaria, classi IV e V, Scuola Secondaria di 1° grado
Obiettivi generali: scoprire la chimica del quotidiano; partendo da “reagenti” reperibili nelle nostre case cerchiamo di capire cosa succede quando le sostanze si mescolano, si uniscono, cambiano colore o forma, quando cioè avvengono le reazioni chimiche.
1° incontro Le sostanze, miscugli e soluzioni, reazioni che assorbono o forniscono energia; gli stati fisici della materia, i cristalli.
2° incontro Acidi e basi: i colori della chimica; energia e salvaguardia dell’ambiente.
 
32) MATEMATICA CHE PASSIONE! facciamo i conti con i conti
Destinatari: Scuola Primaria, classi IV e V, Scuola Secondaria di 1° grado
Obiettivi generali: sdrammatizzare i pregiudizi legati alla scienza dei numeri.
1° incontro Topologia e logica: domande bizzarre, con un solo tratto, il nastro di Moebius, i labirinti, le piramidi di Hanoi, il problema dei pontieri.
2° incontro Aritmetica e geometria: chi arriva prima a 20, numeri e tappi, il quadrato magico, le mele nel cestino. 3° incontro Equivalenze di superfici e volumi: il puzzle di Perigal, il cubo magico.
 
 33) C’ERA UNA VOLTA IL DODO
le leggi della sopravvivenza
Destinatari: Scuola Primaria, classi IV e V, Scuola Secondaria di 1° grado
Obiettivi generali: scoprire insieme ai ragazzi le cause passate e attuali che portano alle estinzioni di alcune specie
 
1° incontro Le estinzioni del passato
2° incontro Gli animali in via di estinzione, il fattore umano
3° incontro Il grande gioco dell’estinzione.
 
 34) A SPASSO CON LORENZ
introduzione all’etologia
Destinatari: Scuola Primaria, classi IV e V, Scuola Secondaria di 1° grado Obiettivi generali: Viaggio nel mondo degli animali per scoprire, interpretare e comprendere i loro comportamenti.
 
1° incontro Che cos’è l’etologia? Lorenz e l’imprinting.
2° incontro L’apprendimento
3° incontro Come comunicano fra loro gli animali? E l’Uomo…?
 
 35) IN VIAGGIO SUL “BEAGLE” … Darwin e l’evoluzione
Destinatari: Scuola Secondaria di 1° grado
Obiettivi generali: Un viaggio sul brigantino Beagle, insieme al naturalista Charles Darwin, per scoprire l’evoluzione delle specie (anche in relazione al genere Homo), la selezione naturale, l’ereditarietà e qualche cenno alle problematiche odierne relative a temi come OGM, sperimentazioni, clonazione, ecc.
2 incontri + escursione facoltativa al Museo di Zoologia dell’Università di Bologna
 
 NOTE
- Le escursioni abbinate ai progetti sono da considerarsi facoltative.
- Le escursioni di mezza giornata sono finanziate, dove previsto, nell’ambito del progetto. Se non rientrano nel finanziamento i costi verranno specificati al momento della prenotazione del progetto stesso.
- PER L’INGRESSO AL CENTRO PARCO BERTONE E’ SEMPRE PREVISTO IL BIGLIETTO € 1,00 A PARTECIPANTE DA VERSARE IL GIORNO STESSO DELLA VISITA
- Il costo per l’intera giornata di escursione in Adamello, Delta del Po e Castell’Arquato è di € 8,00 a partecipante, per San Giovanni in Persiceto è di € 6,00 a partecipante.
- Le date dello svolgimento dei progetti vengono concordate con le insegnanti a inizio anno; preghiamo gentilmente di prendere nota degli accordi onde evitare spiacevoli disguidi. Se dovessero esserci problemi dovuti a impegni di classe si prega di contattare tempestivamente l’ufficio per eventuali modifiche di data.